Panasonic Lumix DMC-TZ57 Recensione

Lumix DMC-TZ57

Recensione Panasonic Lumix DMC-TZ57

Lumix DMC-TZ57

Techanthology ha testato per voi la macchina fotografica Panasonic Lumix DMC-TZ57.

Panasonic ha iniziato la produzione di macchine della gamma “Zoom da viaggio” ben 9 anni fa con la Panasonic Lumix TZ1 e continua ancora su questa strada forte dei precedenti successi. Panasonic Lumix DMC-TZ57 è una compatta da viaggio che strizza l’ occhio agli appassionati dei selfie, grande 107.9 x 59.9 x 32.1 mm con un peso complessivo di 249 grammi (con batteria e scheda di memoria), le dimensioni garantiscono la possibilità di mettere in tasca la macchina.

Panasonic Lumix DMC-TZ57 Recensione – Specifiche

Questa compatta ha un sensore MOS ad alta sensibilità da 16 milioni di pixel ed uno zoom ottico da 20x. Tale 20x ottico equivale ad un obiettivo di 24-480mm in 35mm.
La caratteristica peculiare di questa macchina sta nella possibilità di inclinare di 180 gradi il display; se contiamo inoltre che è possibile attivare l’otturatore facendo l’occhiolino (otturatore Wink), allora possiamo davvero dire che è perfetta per i selfie! E per rendere ancora più originali ed intriganti i nostri scatti è possibile utilizzare le funzioni Soft Skin, Slimming e Defocusing. La possibilità di inclinare il display non è utile solo per i selfie ma è una gran risorsa anche quando ad esempio si è fuori ed il sole crea quei fastidiosissimi riflessi tali da rendere difficoltosa la visualizzazione del monitor. La cerniera che permette l’apertura e chiusura del display sembra essere abbastanza solida.
Il display, che non è comunque touchscreen, è da circa 3 pollici e 1.040.000 pixel.

Panasonic Lumix DMC-TZ57 Recensione – Dettagli

Esaminando l’esterno della macchina osserviamo come si presenta e dove sono posizionati i vari pulsanti.
In alto fanno capolino il selettore della modalità della fotografia (priorità di apertura, modalità scena, Intelligent Auto, modalità creativa, e un paio di slot per le impostazioni personalizzate), il tasto per scattare, la manopola per lo zoom, il tastino Wifi e, ovviamente, il bottone on/off. Se proprio vogliamo essere pignoli, i due tasti dedicati a Wifi e accensione potrebbero essere distanziati un pochino al fine di evitare di premere quello errato quando magari si vuol spegnere la fotocamera. Ciò invece non accade con il selettore di modalità che è posizionato in modo da evitare eventuali accidentali modifiche.

Lumix DMC-TZ57 recensione
Sulla parte frontale troviamo una impugnatura in gomma che rende solida e stabile la presa. Sul retro, accanto al display, troviamo i tasti menu (tramite il quale regolare la sensibilità ISO, il bilanciamento del bianco e la modalità di messa a fuoco automatica) galleria, oltre che quello per la registrazione video. Attraverso il tasto “riproduzione” è inoltre possibile accedere anche alle funzioni di ritocco (detto ritocco creativo) delle foto; sulla scheda di memoria verranno salvate entrambe le immagini, l’originale e quella ritoccata. Una nota di merito va al design frastagliato del pulsante per la registrazione video; ciò al fine di evitare accidentali attivazioni con conseguente dispendio della memoria.
Si noti che tutti i pulsanti sono posizionati sulla parte destra della macchina così da poter essere gestita anche con una sola mano. Forse questo però è meno comodo per chi è mancino.
Gli attacchi per HDMI e l’uscita per caricare la batteria si trovano invece sul fianco della macchina.

Lumix DMC-TZ57 recensione

Passiamo adesso alle funzioni relative alla connettività. L’utilizzo del Wifi risulta abbastanza semplice. Al primo utilizzo della funzione occorrerà effettuare la scansione del codice QR nell’app Panasonic Image precedentemente scaricata sul proprio smartphone. L’applicazione Panasonic è compatibile sia con iOs che Android. Tramite l’app non tutte le funzioni Panasonic sono utilizzabili con questo modello, ma rimangono la possibilità di ingrandire la lente e alterare la compensazione dell’esposizione. E’ inoltre possibile inviare le immagini per la rapida condivisione sui social networks.  Lo schermo ribaltabile a 180° ci è sembrato davvero comodo, è sicuramente quella marcia in più per gli amanti dei selfie, soprattutto in abbinamento all’ autoscatto:

Lumix DMC-TZ57 recensioneLa durata della batteria è stimata dalla Panasonic, in base ai propri test, intorno ai 350 scatti. E ci sembra davvero un ottimo risultato. Ovviamente l’utilizzo prolungato della funzione Wifi ne riduce la durata.

Panasonic Lumix DMC-TZ57 Recensione – Qualità fotografica:

La qualità fotografica risulta essere nella media delle compatte per fascia di prezzo. Tramite le impostazioni manuali è possibile variare i tempi di esposizione fino ad un massimo di 4 secondi, valore a nostro avviso non eccelso. Le foto di cui sopra riguardano oggetti statici con un illuminazione media, e soggetti in movimento alla piena luce solare; in quest’ ultimo caso la Lumix si comporta piuttosto bene, soffrendo particolarmente solo in tutte quelle situazioni di luce scarsa. La massima sensibilità Iso impostabile è pari a 6400, tuttavia, già a 800 ISO, il rumore inizia a dare qualche problema.

Lo Zoom ci ha stupito! Le foto sono state scattate con l’ ausilio di un cavalletto, da notare la discreta definizione dell’ immagine nonostante l’ utilizzo di un impostazione di Zoom estrema (per la categoria).

Panasonic Lumix DMC-TZ57 Recensione – Conclusioni:

La Panasonic Lumix DMC-TZ57 è disponibile su Amazon ad un prezzo di 177€:

Dopo averla utilizzata per mesi, possiamo dire tranquillamente che non è un prodotto in grado di sostituire una reflex seppur di fascia bassa. Purtroppo il software limita molto le opportunità offerte dalla macchina all’ utente, in particolar modo non abbiamo gradito il limite di soli 4 secondi al tempo di esposizione, caratteristica che pregiudica l’ utilizzo delle Lumix DMC-TZ57 in tutte quelle situazioni di scarsa luminosità.

L’ autonomia è più che sufficiente a passare una giornata in giro scattando Selfie, proprio questa è la natura di questa compatta economica, affiancare uno smartphone nell’ utilizzo “social”. L’ app è ben fatta, lo schermo, unito al flash incorporato permettono di fare scatti simpatici con vari effetti da pubblicare subito su Instagram grazie alle funzionalità WIFI. La qualità complessiva generale è buona, le cerniere del display sono parecchio robuste, la macchina risulta essere ergonomica ed abbastanza leggera. Gli ingombri limitati permettono di portarla in giro in tasca oppure in borsa senza particolari disturbi. Nota dolente va ai video, limitati ai canonici 25 fps sia in Full HD che in HD. A nostro avviso, complessivamente, il produttore avrebbe potuto osare di più cercando di offrire un prodotto più completo, magari fornendo il supporto ai 60 fps in HD.

Tutto sommato si tratta di un ottima compatta, in rapporto allo street-price, adatta ad un pubblico di fotografi alle prime armi o di social-maniacs, in grado di offrire una qualità fotografica superiore a quella degli smartphone moderni, ed uno Zoom potente e ben definito.

 PREZZO  + + + + +
 QUALITA’  + + + +
 PRESTAZIONI  + + +

Per maggiori informazioni sulla Panasonic Lumix DMC-TZ57