Guida – Installazione Virtualbox: Virtualizzare un PC parte 1

virtualbox

In questa guida vedremo come scaricare, installare e configurare al meglio il software gratuito di virtualizzazione – Virtualbox.

Capita spesso di voler installare un nuovo sistema operativo giusto per poter provare le ultime features, ma magari siamo limitati dal fatto di dover mettere a rischio il nostro tempo e l’ efficienza del nostro pc a causa di qualche errore inaspettato, o più semplicemente abbiamo bisogno di utilizzare il caro vecchio Windows Xp per un altrettanto vecchio programma che non gira sugli ultimi sistemi operativi Microsoft; ad ogni modo, qualsiasi sia il motivo Virtualbox fa al caso nostro.

Il software di Oracle è disponibile per il download su sistemi operativi Microsoft, Linux, Mac al seguente indirizzo: https://www.virtualbox.org/wiki/Download/

Virtual box

Una volta scaricato Virtualbox basta cliccare su esegui e nella finestra successiva “next:”

virtualbox

La prima schermata che Virtualbox ci propone la selezione dei componenti da installare, suggerisco di lasciare tutto così come è onde evitare di dover integrare plugin in seguito.

Virtual box

Infine basta cliccare su “yes” per terminare il processo di installazione, attenzione che Virtualbox riavvierà la scheda di rete comportando un blocco temporaneo (pochi secondi) della connettività.

Virtualbox

Al primo avvio del programma, clicchiamo nuova, ci verrà richiesto di impostare un nome della macchina virtuale nonchè il tipo e la versione del sistema operativo che dovrà ospitare; non preoccupatevi potrete modificarlo in seguito.Piccola nota, qualora tra l’ elenco delle versioni del sistema operativo non figurino quelle a 64Bit assicurati di stare utilizzando un processore che supporti le istruzioni Intel-VTX o AMD-V, in tal caso potrebbe essere necessario abilitarle da Bios affinchè Virtualbox le riconosca.

Virtualbox

Assegniamo ora la quantità di ram che verrà utilizzata dalla macchina virtuale, nel nostro caso 2GB possono bastare anche se Virtualbox consente di indirizzare fino a 16GB qualora il nostro PC ne fosse provvisto; il valore potrà essere modificato in seguito, ma ricordate che appena avvieremo la macchina virtuale, il sistema le assegnerà immediatamente tutta la memoria che avevamo indicato anche se non fosse strettamente necessario.

virtualboxCreiamo subito il nostro disco fisso virtuale, come formato non ci sono particolari differenze, a meno che non ci interessi la portabilità, la soluzione ideale è quella proprietaria di Virtualbox (.VDI)

virtualbox

A questo punto ci verrà chiesto se utilizzare un disco fisso allocato dinamicamente o uno a dimensione fissa, scegliamo quest ultimo se ci interessa la velocità, diversamente va bene il primo che però contrariamente al nome non è realmente dinamico in quanto una volta raggiunta la sua capacità massima non diminiurà ulteriormente.

Virtualbox

Ora dobbiamo scegliere la dimensione dell’ unità di archiviazione che Virtualbox riserverà al sistema guest, in questo caso consiglio sia di non abbondare che non lesinare, per testare il nostro sistema operativo basteranno 20GB, ma attenzione, il valore non è editabile durante le fasi successive.

virtualbox

In questa prima fase, Virtualbox, creerà l’ unità disco rigido virtuale sulla quale installeremo poi il sistema operativo. Il tempo impiegato dipende dalla velocità del Hard-disk in uso nonchè dalle dimensioni avremo selezionato.

virtualbox

Fatto! La nostra macchina è pronta per l’ installazione, rimanete in linea per la seconda parte della guida durante la quale parleremo delle opzioni di configurazione.

Puoi visionare il video completo della guida sul nostro canale youtube

Puoi leggere la seconda parte della nostra guida qui

Se hai bisogno di aiuto iscriviti al nostro forum 

Se ti è piaciuta la nostra guida su Virtualbox ricordati di mettere “mi piace” e condividerci su Facebook, Twitter e Google+.